Il Pedigree: è davvero un “pezzo di carta” inutile?

logo-enci-2x

Pedigree inutile? Ovviamente la risposta, unica possibile, è….NO! Leggete fino alla fine, perché è IMPORTANTISSIMO sapere.

Attenzione amici, questo articolo non vuole essere una promozione dei cani di razza, o peggio ancora dire che i cani di razza sono meglio dei meticci, o “il mio è meglio del tuo”, ecc ecc ecc ….niente populismi! Il nostro cane è il nostro amore a prescindere da questo documento, ma è giusto che le cose si sappiano, per come sono realmente e non per come si raccontano al parco o al negozio!

Vi vogliamo solo spiegare perché spesso, a causa di questo “pezzo di carta”, tante famiglie vengono letteralmente imbrogliate da presunti allevatori, negozi “multi razza” o privati che sfornano cucciolate per arrotondare lo stipendio…

Ripeterò ogni poche righe che IL PEDIGREE NON FA IL TUO CANE PIU’ “BELLO E INTELLIGENTE” DEL MIO per correttezza con chi si dovesse perdere il senso di questo articolo.

Innanzi tutto, COS’E’ IL PEDIGREE (cercheremo di semplificare al massimo così da essere comprensibile a tutti):

  • il pedigree è il certificato che attesta che il cane è iscritto al libro genealogico delle razze, che in Italia è controllato dall’ENCI
  • è una sorta di carta d’identità generazionale, su cui sono indicate le discendenze del cucciolo fino ai tris-nonni
  • è la storia di quella razza e di quel cucciolo in particolare, secondo una selezione operata nei criteri di salute e benessere, e voluti dalla F.C.I.

Ora, può un cane di razza non avere il pedigree? La risposta è NO!

Non esiste un golden retriever senza pedigree, un labrador senza pedigree, un amstaff senza pedigree, ecc ecc….semplicemente sono METICCI. Non esiste scelta, non è una scelta, il cane di razza HA IL PEDIGREE….se non ce l’ha o non ve lo danno….beh, c’è sotto qualcosa di davvero sporco (leggi più avanti)

Ma ATTENZIONE, la parola METICCIO non è un’offesa come spesso ci capita di sentire e men che meno indica che il cane è “meno bello” di un altro!! Semplicemente non può far parte di quella razza….per quali motivi ora lo vedremo insieme.

Le RAZZE sono una strada percorsa dall’uomo, secondo i suoi fini utilitaristici….ci sono e dobbiamo prenderne atto, non possiamo far finta di nulla.

Se una persona si orienta verso una razza particolare è perché probabilmente ne apprezza il carattere, la morfologia, le attitudini o magari anche solo per moda (non siamo qui a discutere le motivazioni); ogni razza ha dei canoni che sono stati tramandati, e con essi, la selezione operata dell’uomo, ha portato anche una serie di malattie ereditarie tipiche di ogni ramo, che si cerca, di generazione in generazione, di debellare.

pedigree

Se le cose sono state fatte quindi in maniera trasparente, dietro ad un cucciolo di razza c’è uno studio sui comportamenti e sulla genetica specifici di quella razza; c’è una preparazione importante di chi la effettua; c’è una struttura che è in grado di dare ai cuccioli e ai genitori il benessere e gli stimoli necessari per una crescita corretta, ecc ecc……quindi in sostanza è SBAGLIATO DIRE CHE SI PAGA IL CANE (n.d.r. e aggiungo io, profondamente da ignoranti), ma si paga il lavoro che c’è dietro per fare in modo che quel cane sia proprio così!!

E’ un grosso errore (ripeto, e anche stupido) pensare che si stia pagando il cane, perché in quel caso si mercifica l’individuo…non è considerato ne più ne meno come un oggetto.

Il PEDIGREE (il “pezzo di carta”) invece è la parte meno costosa di tutta questa filiera, perchè richiederlo all’Enci costa poche decine di euro.

Ora, la domanda che vi dovrebbe sorgere spontanea è?

“PERCHE’ MI HANNO DETTO CHE SE AVESSI COMPRATO SENZA PEDIGREE, MI AVREBBERO LASCIATO IL CUCCIOLO A VOLTE ANCHE ALLA META’ DEL PREZZO?”

Le ragioni sono poche ma tutte fondate sui soldi (di chi ve lo vende):

  • solitamente chi fa questo discorso è perché ha la coscienza sporca e non può garantire il pedigree: perchè magari ha fatto accoppiare cani a caso, senza controlli medici e certificazioni di salute, propone uno sconto tale per cui la famiglia “non puo’ proprio rifiutare”
  • i cuccioli arrivano dal mercato nero dell’est europa…cani accoppiati tra fratelli e sorelle (enormi malattie ereditarie legate alla consanguineità), separati dalla madre poco dopo la nascita e stipati in magazzini; trasportati su camion in veri e propri “viaggi della speranza”, dove una marea di cuccioli ci rimette anche la vita, e chi arriva porterà sempre con se un trauma psico fisico enorme e molto spesso gravi malattie (che a breve supereranno di gran lunga le vostre gioie per aver RISPARMIATO pochi euro, oltre all’aspetto emotivo che è la cosa peggiore, quella di vedere il proprio cane star male); si alimenta così un traffico terribile, fatto di morte e sofferenza.
  • privati, che intravedendo possibilità ingenti di guadagno con dei cuccioli di razza, chiamano il primo cane che gli va a genio e lo fanno accoppiare “perchè è bello”

Ecco, proprio in questi casi, voi invece STATE PAGANDO IL CANE.

Lo state considerando alla pari di un porta matite, perché non pagate il lavoro di nessuno, ma riempite solo le tasche di coloro che si vogliono approfittare di chi ama gli animali (e che, permettetemi, spesso non sa come stanno DAVVERO le cose)

Capite quindi che il pedigree è OBBLIGATORIO per un cane di razza….e anche che non indica se il tuo cane è più bello del mio! 

Ciò non vuol dire che il cane con pedigree sia invulnerabile ovviamente….ci sono cani con pedigree che hanno malattie, tanto quelli senza, ma sono casistiche che possono capitare in una selezione operata dall’uomo, oppure per problematiche congenite dopo la nascita!!

Se volete verificare che chi vi ha dato il cane non vi abbia preso in giro, potete andare sul sito dell’ENCI, e inserendo pochi dati che avete a disposizione e vi comparirà l’albero genealogico del vostro cane: http://www.enci.it/libro-genealogico/libro-genealogico-on-line

Da oggi non potrete più farvi prendere in giro da nessuno!

Simone – Educatore Cinofilo Orma di Maya

 

I commenti sono chiusi