Il “DOG WALKER” (DogSitter): chi è?

cari amici

sempre piu spesso si sente parlare di dogsitter e di dog walker, identificando erroneamente le due figure in un’unica entità.

Dog SItter

Ebbene, prima di capire se è utile, cerchiamo di capire di cosa si occupa un Dog Walker:

  • il Dog Walker è quella persona, qualificata con base cinofile verificabili, che si occupa di portare in passeggiata il tuo cane quando tu non ne hai il tempo; il dog walker non si sostituisce alla famiglia, ma ne integra i bisogno, andando ad intervenire nei momenti di difficoltà (quotidiani oppure saltuari)
  • il Dog Walker esce con il tuo cane per una passeggiata salutare e rigenerante, dedicandosi completamente al cane e a soddisfarne i bisogni (fisiologici, di contatto, di gioco, ecc ecc)

Il Dog Sitter invece (o Pet Sitter nel caso di cure di altri animali come gatti, conigli, ecc…) è invece quella figura che si occupa del tuo animale al tuo domicilio (cosi’ come un baby sitter tanto per intenderci), magari per mezza giornata o per la giornata intera.

Ci sono poi le strutture che si occupano di tenere il cane presso la loro sede, che troviamo comunemente con il nome di “Asili per cani” oppure “Day Care”  oppure le “Pensioni”, che hanno anche gli spazi per poter far alloggiare i cani di notte in caso di lunghi periodi di assenza.
E’ necessario quindi capire a chi rivolgersi, in base alle proprie necessità!

Quando rivolgersi ad una di queste figure

Beh, sicuramente quando sappiamo di non poter rientrare a casa per diverse ore (4 o 5): il cane è un animale SOCIALE e in quanto tale è bisognoso di stare in compagnia. Lasciare il cane a casa da solo per tante ore (anche se in giardino) può causare col tempo problemi fisici legati al fatto che il poveretto deve trattenere i bisogni per troppe ore e problemi psicologici causati da una continua sollecitazione di stress (che si accumula col passare delle ore!)

 

“Come faccio a sapere se posso fidarmi della persona a cui affido il mio cane?”

Questo è sempre un aspetto molto delicato, stare attenti ed affidare il proprio cane ad una persona che in qualche modo vi possa dare delle garanzie di “qualità”: è NECESSARIO informarsi bene sul CURRICULUM della persona a cui affideremo il nostro cane (non si improvvisa, si studia prima, e tanto) e cercare delle REFERENZE.

Questi sono già due modi per poter capire se ci stiamo orientando verso la persona “giusta”.

Dobbiamo conoscerla prima, dopotutto gli consegneremo probabilmente le chiavi di casa!! Noi svolgiamo sempre uno o più colloqui conoscitivi prima di iniziare il lavoro.

Verificare che si occupi possibilmente di un cane alla volta e non sia un “accumulatore seriale” di cani, con 5/6 cani al guinzaglio, magari con guinzaglio a strozzo (che lui sicuramente chiamerà “da retriever”); i cani hanno bisogno di SPAZI, a volte anche molto ampi…diffidate da chi non conosce nemmeno gli elementi basilari del mondo cinofilo o chi vi dice che sa tutto perché guarda dei programmi in tv o ha letto qualche libro!

Ecco un altro parere importante di una collega: http://irenesofia.it/2016/09/29/quante-ore-un-cane-puo-stare-a-casa-da-solo/

 

 

I commenti sono chiusi